fonte: http://www.oggitreviso.it/pesticidi-nelle-urine-che-fine-hanno-fatto-gli-esiti-65973

Pesticidi nelle urine, “Che fine hanno fatto gli esiti?”

Il Comune di Conegliano chiede i risultati. L’Ulss assicura: “Sono in arrivo”

pesticidi_elicottero2

(27.07.13) PIEVE DI SOLIGO (Treviso)- Pesticidi nelle urine dei bambini? Lo sapremo nei primi giorni di agosto. Parola dell’Ulss7, che ha promesso l’imminente pubblicazione dei risultati attesi da più di un anno, e inizialmente annunciati per dicembre 2012, relativi allo studio pilota della scorsa estate.

La svolta durante il consiglio comunale di Conegliano, lunedì sera, quando all’ordine del giorno è finita anche un’interpellanza a firma Movimento Cinque Stelle, «per sollecitare la divulgazione dei dati dello studio dell’Ulss7 relativo alle analisi delle urine dei bambini in correlazione con i fitofarmaci». Non si trattava del primo sollecito in tal senso: Wwf e Pd avevano già chiesto all’Ulss il perché del ritardo. Stavolta si era mosso anche il Comune di Conegliano: «Ci siamo relazionati con l’Ulss per chiedere cosa sta accadendo» spiega l’assessore all’Ambiente Claudio Toppan. E l’Ulss ha risposto, spiegando che i campioni sono stati raccolti a giugno 2012, l’Università di Padova ha completato la propria parte di lavoro a marzo di quest’anno, e ora il dossier e la «complessa indagine statistica» sono in mano all’Istituto d’Igiene ed Epidemiologia dell’Università di Udine, che a fine della settimana prossima lo consegnerà all’Ulss pievigina.

Per i primi di agosto, i dati saranno resi pubblici. Non si tratta di una semplice analisi delle urine: i dati raccolti (che riguardano 408 residenti nell’area Prosecco Docg, di cui 138 bambini) sono stati confrontati con un questionario sulle abitudini di vita dei soggetti coinvolti. Trattandosi, inoltre, di uno studio pilota, il primo in Italia di questo genere, i tempi si sono dilatati rispetto alle previsioni. Tiene banco anche la notizia secondo cui i sindaci della Docg, nella revisione del Regolamento di Pulizia Rurale, hanno vietato i pesticidi tossici, molto tossici e nocivi. Che, però, sarebbero già vietati dal Protocollo Viticolo del Consorzio di Tutela: «Le leggi ci sono, ma è impossibile farle rispettare perché mancano i controlli» secondo Victor Cavaliere, M5S.

Annunci