Efsa_pesticide

L’EFSA (Ente europeo per la sicurezza alimentare)  lancia una consultazione pubblica sulla sua bozza di linee guida per la valutazione dei rischi derivanti dall’esposizione ai pesticidi per operatori, lavoratori, residenti e passanti.

La guida illustra per la prima volta una metodologia armonizzata e presenta uno strumento per calcolare l’esposizione non alimentare al pesticidi per tutti questi gruppi. I portatori di interesse e tutte le parti interessate sono invitati a fornire un feedback attraverso la consultazione pubblica online entro il 20 maggio 2014. Le osservazioni formulate durante la consultazione saranno valutate dall’EFSA e, se del caso, integrate nel documento orientativo finale.

Il progetto di linee guida si basa sul precedente lavoro dell’EFSA per la valutazione dell’esposizione ai pesticidi per operatori, lavoratori, residenti e passanti. È importante sottolineare che questo documento affronta le questioni sollevate dalla Commissione europea e dagli Stati membri a seguito della pubblicazione del parere scientifico originale nel 2010. Salvaguardare la salute umana è un aspetto fondamentale del lavoro intrapreso da parte dell’EFSA in materia di pesticidi.

La guida aiuterà i valutatori del rischio e le industrie del settore a calcolare il rischio per coloro che sono esposti ai pesticidi attraverso il loro lavoro o la vicinanza fisica (posto di studio, lavoro, abitazione) per aree come campi o serre in cui vengono utilizzati questi prodotti chimici. La guida analizza l’esposizione non alimentare ai pesticidi per inalazione e assorbimento attraverso la pelle.

La guida comprende quattro gruppi di popolazione principali:

  • Operatori – agricoltori professionisti e utilizzatori di orti e giardini  che svolgono attività connesse con l’applicazione dei pesticidi, cioè di miscelazione e di carico di pesticidi in una macchina, così come di gestione, pulizia, svuotamento o la riparazione di tali attrezzature.
  • I lavoratori – quelli che lavorano nelle aree in cui i pesticidi vengono utilizzati o che gestiscono colture trattate con prodotti chimici.
  • I residenti – quelli che vivono, lavorano o frequentano una scuola vicino a una zona in cui vengono utilizzati pesticidi e che non prendono misure protettive, quali indossare abiti speciali per ridurre l’esposizione. Questa esposizione è probabile che sia di lungo termine.
  • Gli astanti – coloro che possono trovarsi nei pressi di una zona trattata con pesticidi e che prendono misure di protezione. È probabile che sia per breve tempo di esposizione.

L’EFSA ha sviluppato un foglio di calcolo facile da usare, che si basa su dati disponibili per aiutare i valutatori del rischio e i richiedenti autorizzazioni che effettuano valutazioni dell’esposizione. Inserendo informazioni chiave come il nome del pesticida, il tipo di formulazione e di come e dove viene applicato, il foglio di calcolo fornisce stime in tempo reale di esposizione non alimentare, in condizioni specifiche di impiego per ciascuno dei quattro gruppi di popolazione . Esso mette a confronto anche le valutazioni di esposizione stimate ai livelli di esposizione accettabile per il pesticida stesso valutati in precedenza.

Consultazione pubblica sul progetto di orientamento dell’EFSA sulla valutazione di esposizione degli operatori, lavoratori, residenti e i passanti nella valutazione del rischio per prodotti fitosanitari

Annunci